Salute e sicurezza - servizi di consulenza

News

Misure urgenti contro il COVID. Proroga dello stato di emergenza e uso del Green pass.

E' stato pubblicato in GU il Decreto Legge (1) che definisce misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche.

Le disposizioni principali sono:

·  proroga fino al 31 dicembre 2021 dello stato di emergenza nazionale; 

·  diversa definizione dei criterio guida per la colorazione (bianca, gialla, arancione, rossa) delle Regioni;

·  utilizzo del Green pass per l'accesso ad una serie di attività.

 

Green Pass

A partire dal 6 agosto, sarà necessario disporre del Green Pass per accedere a:

·  Servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso

·  Spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi

·  Musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;

·  Piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;

·  Sagre e fiere, convegni e congressi;

·  Centri termali, parchi tematici e di divertimento;

·  Centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;

·  Attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;

·  Concorsi pubblici.

 

Il cittadino ha diverse possibilità per accedere al Green pass (2): 

  • il sito dedicato dgc.gov.it
  • tramite fascicolo sanitario elettronico
  • tramite l'app Immuni
  • tramite l'app IO
  • attraverso il sistema Ts (per il tramite dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta, dei farmacisti e degli altri medici delle aziende sanitarie, Usmaf, Sasn autorizzati alla funzione del Sistema tessera sanitaria).


La Certificazione attesta una delle seguenti condizioni:

·  vaccinazione con prima dose (la certificazione viene emessa circa dopo 12 giorni ed è valida dal 15° giorno fino alla seconda dose) oppure con seconda dose o dose unica (la certificazione viene rilasciata dopo circa 24/48 ore e dura 9 mesi);

·  guarigione da Covid (certificazione valida 6 mesi);

·  effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore).

 

Colorazione Regioni

L'incidenza dei contagi resta in vigore ma non sarà più il criterio guida per la scelta delle colorazioni (bianca, gialla, arancione, rossa) delle Regioni.
 

Dall'entrata in vigore del decreto i due parametri principali saranno:

  • ·  il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19
  • ·  il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19.

 

(1) DECRETO-LEGGE 23 luglio 2021, n. 105, GU SerieGenerale n. 175 del 23 luglio 2021
(2) Per maggiori info consultare la precedente Circolare 95897

 

Fonte: Confindustria