D. LGS 231

News

Cassazione: trasformazione in rapporto a tempo parziale e caporalato

Con nota della dott.ssa Emilia Barbati, Responsabile Organismo di Vigilanza.

Con sentenza n. 24388 del 24 giugno 2022, la quarta sezione penale della Corte di Cassazione ha affermato che la trasformazione del rapporto da tempo pieno a tempo parziale accompagnata dall’obbligo, comunque, di lavorare a tempo pieno, senza ferie né permessi previsti dalla contrattazione, integra gli estremi del reato di caporalato (delitto istantaneo con effetti permanenti), atteso che il datore di lavoro mette in essere azioni di sfruttamento approfittando dello stato di bisogno del personale.

 

Fonte dottrinalavoro

 

Nota dott.ssa Emilia Barbati:

quanto espresso dalla Cassazione quindi, se realizzato, potrebbe esporre l’Azienda a responsabilità da dlgs 231/01, essendo il caporalato uno dei reati previsti da tale decreto tra i delitti contro la personalità individuale.

Con la legge 29 ottobre 2016, n. 199, infatti, il Legislatore riformula la fattispecie di cui all’articolo 603-bis, codice penale, e la inserisce nell’ambito dei reati presupposto della responsabilità amministrativa delle società e degli enti, più precisamente, come reato di “intermediazione illecita” articolo 25-quinquies del Decreto Legislativo 231/2001.

Pur essendo nato da fatti di cronaca relativi al mondo agricolo, tale reato è applicabile a tutte le aziende.

La modalità di reato trattata dalla sentenza in oggetto, lavoro a tempo pieno pagato a tempo parziale, esporrebbe la Società a forti ripercussioni e misure punitive da dlgs 231/01 poiché sarebbe chiaro l’interesse ed il vantaggio per l’azienda: il risparmio di soldi a fronte di un maggiore lavoro del soggetto che presta la propria opera o servizio

Come evitare tutto ciò? Con un Modello Organizzativo efficace.

Un Modello Organizzativo efficace infatti, se adottato dall’Azienda, visti i controlli capillari che il Sistema 231 richiede, sarebbe in grado di far emergere tali situazioni non conformi evitando pesanti sanzioni all’Azienda, al patrimonio dei soci e a tutti gli stakeholders che, con l’Azienda, si interfacciano a vario titolo.

Possiamo aiutarvi a realizzarlo! 

Qui c'è il nostro modo di implementare un MOG. Qui, il nostro modo di verificarne il rispetto e l’efficace attuazione. E qui, il vostro modo di contattarci.

 

Loading…