Ambiente - servizi di consulenza

News

Etichettatura imballaggi. Pubblicato il decreto che definisce le Linee Guida sull’etichettatura ambientale degli imballaggi

Testo a cura della dott.ssa Emilia Barbati.

Il 21 novembre 2022 è stato pubblicato il Decreto Ministeriale n. 360 del 28 settembre 2022, che adotta le Linee Guida sull’etichettatura ambientale ai sensi dell’art. 219, comma 5, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, per il corretto adempimento degli obblighi di etichettatura degli imballaggi da parte dei soggetti responsabili.

Ambito di applicazione del decreto: non è strettamente correlato al luogo di produzione dell’alimento o del prodotto, (UE o extra UE), ma al territorio nell’ambito del quale l’imballaggio viene immesso.

Scopo di emanazione del Decreto di adozione delle linee guida di cui sopra:

  1. aiutare le imprese italiane a fornire, in modo chiaro e corretto le caratteristiche ambientali dei propri imballaggi;
  2. aumentare la consapevolezza dei consumatori rispetto al destino finale dei rifiuti.

Le Linee guida:

- derivano dal lavoro del gruppo tecnico avviato dal CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, che d’intesa con il Ministero, ha raccolto le esigenze di tutti i settori produttivi e fornito supporto per l’implementazione della normativa;

- recepiscono le indicazioni della Commissione Europea in tema di rafforzamento del ricorso alla digitalizzazione delle etichette, con l’obiettivo di facilitare l’aggiornamento delle indicazioni ed evitare barriere al mercato interno;

- sono uno strumento di supporto tecnico unico nel panorama europeo che potrà essere presentato come esempio virtuoso, per il metodo utilizzato e per i contenuti tecnici, infatti, nel rispetto dei principi della libera circolazione delle merci. Le Linee Guida sottolineano la possibilità di adottare – per tutti gli imballaggi – i canali digitali per la trasmissione delle informazioni obbligatorie (in alternativa alla apposizione fisica di tali informazioni sull’imballaggio, è possibile renderle disponibili tramite canali digitali a scelta come App, QR code, siti web). Questo per semplificare i processi produttivi, operativi ed economici delle imprese che immettono tali imballaggi in più Paesi dell’Unione Europea.

Destinatari: I destinatari del decreto sono i soggetti sui quali ricadono gli obblighi di etichettatura degli imballaggi richiamati al comma 2. Il decreto abroga e sostituisce il DM n. 114 del 16 marzo 2022, recante le “Linee Guida sull’etichettatura degli imballaggi” precedenti.

Esclusioni: farmaci e dispositivi medici per i quali la normativa di settore dispone già obblighi specifici. 

Entrata in vigore: le indicazioni tecniche, ai sensi dell’art. 219 comma 5 del Dlgs 152/2006, entreranno in vigore dal 1 gennaio 2023 e potranno essere aggiornate periodicamente, sulla base di nuovi interventi legislativi e della evoluzione tecnologica.

Dal 1 gennaio 2023, quindi, sarà obbligatorio provvedere all’etichettatura ambientale degli imballaggi secondo le modalità stabilite dalle norme tecniche Uni applicabili e in conformità alle determinazioni adottate dalla Commissione dell’Unione europea, in modo da facilitare la raccolta, il riutilizzo, il recupero e il riciclaggio e fornire una corretta informazione ai consumatori sulle destinazioni finali degli imballaggi.

Cosa consigliamo? 

Alle aziende consigliamo di concordare, preventivamente con il produttore degli imballaggi, la definizione dell’etichetta e la sua stampa.

Per maggiori informazioni, inoltre, è possibile consultare il sito https://www.etichetta-conai.com/faqs/ dove sono pubblicate le FAQ di interesse.


 

Loading…