Sistemi di gestione

News

Sistemi di gestione aziendale. Qualità, sicurezza, rischio elettrico.

I sistemi di gestione aziendali sono strutture organizzative atte a definire, ruoli (organigrammi e responsabilità), procedure (regolamenti, controlli, modulistica) e iter formativi, messi in atto a livello aziendale per garantire, internamente e verso terzi, il rispetto di regole in determinati settori. Parlando di sistemi di gestione si è portati a pensare alle normative tecniche prese come riferimento per i processi di certificazione a cura organismi terzi. Tra i più famosi si citano:
  • ISO 9001 per i sistemi di gestione della qualità;
  • ISO 14000 per i sistemi di gestione ambientali;
  • UNI CEI EN ISO 50001 per i sistemi di gestione dell'energia;
  • ISO 27001 per i sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni.
  • BS OHSAS 18001 per i sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro
Il Sistema OHSAS 18001 è richiamato dallo stesso D.Lgs 81/08 (testo unico per la sicurezza che definisce di fatto un sistema di gestione basato primariamente sulla Valutazione del Rischio) nell’art 30 comma 5. La normative definisce tale Sistema, in fase di prima applicazione e se adottato ed efficacemente applicato, come idoneo ad avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica di cui al D.Lgs 231/01.   Nell’ambito della valutazione di tutti i rischi richiesta al Datore di Lavoro come suo obbligo non delegabile, i lavori elettrici sono in particolare regolati dalla norma Europea CEI EN 50110-1 e per il territorio italiano dalla norma CEI 11-27. Quest’ultima, recepita come riferimento a livello aziendale definisce di fatto un “sistema di gestione del rischio elettrico” ovvero definisce le responsabilità durante lo svolgimento di lavori elettrici (URI, URL, RI, PL), definizione delle qualifiche dei lavoratori soggetti a rischio elettrico (PES, PAV, Idoneità all’esecuzione dei lavori sotto tensione), iter formativi (1A, 2A, 1B, 2B); procedure di sicurezza comprensive di Piani di Lavoro, Piani di Intervento, verbali di consegna e restituzione della zona di lavoro, definizione dei principi di sicurezza e delle caratteristiche dei DPI in caso di diverse tipologie di lavoro elettrico : sotto tensione, fuori tensione ed in prossimità.   Fonte: Elettrico Magazine