Salute e sicurezza

News

LA VALIDITÀ DEL VERBALE DELL’ISPETTORE DEL LAVORO QUALE ATTO NON RIPETIBILE

Il verbale redatto da un ispettore del lavoro, contenendo l'accertamento di una situazione di fatto suscettibile di modifica, va annoverato tra gli atti non ripetibili compiuti dalla polizia giudiziaria ed è utilizzabile come fonte di prova. Il Tribunale ha condannato il presidente di un circolo privato alla pena di euro 1.200 di ammenda ritenendolo colpevole della contravvenzione dell’art. 14 comma del D. Lgs. n. 66 del 2003 per avere occupato una lavoratrice notturna in assenza di una preventiva visita medica di idoneità. Per giungere a tale conclusione il Tribunale ha considerato la documentazione trasmessa dal pubblico ministero e, in particolare il verbale contenente le dichiarazioni rese agli Ispettori del Lavoro dalla lavoratrice la sera stessa dell'ispezione nel locale nonché le affermazioni dell'imputato. Corte di Cassazione - Penale Sezione III - Sentenza n. 43807 del 21 ottobre 2014 (u. p. 2 ottobre 2014)   Fonte: punmtosicuro