Formazione aziendale

News

Regione Emilia Romagna. Bando energia.

Contributi per Diagnosi Energetiche ed Adozione di  Sistemi di Gestione Energia conformi alle Norme ISO 50001.

Soggetti ammissibili

Possono accedere ai contributi le PMI definite ai sensi del Decreto del Ministero delle attività produttive 18 Aprile 2005 aventi unità locale, in cui si realizza il progetto, in Emilia – Romagna.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili a contributo i seguenti interventi da realizzarsi in un unico sito produttivo localizzato sul territorio della Regione Emilia-Romagna:

  1. Diagnosi energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/14.
  2. Adozione di sistemi di gestione energia conformi alle norme ISO 50001, comprensivi di diagnosi energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/14.

Per le diagnosi energetiche la conformità ai criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/14 è verificata eseguendo le stesse secondo le norme tecniche UNI CEI 16247, parti da 1 a 4.

Nel caso di richiesta di contributo riguardante l’intervento di cui alla lett. a) il contributo è erogabile solo a seguito dell’effettiva realizzazione da parte dell’impresa beneficiaria all’interno del sito produttivo oggetto di domanda di contributo di almeno un intervento di efficientamento energetico.

Nel caso di richiesta di contributo riguardante l’intervento di cui alla lettera b) il contributo è erogabile solo a seguito dell’ottenimento della conformità del sistema di gestione dell’energia alle norme ISO 50001.

Le diagnosi energetiche devono essere obbligatoriamente condotte dai soggetti elencati all’articolo 8 comma 1, del D.Lgs. 102/14; ESCo, o Esperti in Gestione dell’Energia, o Auditor Energetici.

Il certificato di conformità del sistema di gestione dell’energia alle norme ISO 50001 deve essere rilasciato da un organismo terzo, indipendente ed accreditato.

Un medesimo sito produttivo non può essere oggetto di domanda di contributo sia per la diagnosi energetica, sia per l’adozione del sistema di gestione energia conforme alle norme ISO 50001.

Carattere ed identità del contributo

L’ammontare del contributo concedibile è pari a:

  1. 50% delle spese ammissibili fino ad un contributo massimo di 5.000 € al netto dell’IVA per la realizzazione della diagnosi energetica.
  2. 50% delle spese ammissibili fino ad un contributo massimo di 10.000€ al netto dell’IVA per l’adozione del sistema di gestione dell’energia conforme alle norme ISO 50001.

Spese ammissibili a contributo

Sono ritenute ammissibili a contributo unicamente le spese documentate e quietanzate, al netto dell’IVA, e sostenute dal beneficiario a partire dal 1° gennaio 2017, di seguito le spese ammissibili:

  • Servizi connessi alla redazione della diagnosi energetica del sito produttivo oggetto di domanda di contributo, finalizzati alla valutazione del consumo di energia ed al risparmio energetico.
  • Servizi connessi all’adozione al sistema di gestione dell’energia conforme alle norme ISO 50001.
  • Rilascio della certificazione di conformità alle norme ISO 50001 del sistema di gestione dell’energia se rilasciata da un organismo terzo.

La spesa massima ammissibile a contributo è pari a € 300,00/giorno-uomo IVA esclusa, fino ad un limite massimo di € 10.000,00 al netto dell’IVA per la realizzazione della diagnosi energetica, o fino ad un limite massimo di € 20.000,00 al netto dell’IVA per la realizzazione del sistema di gestione dell’energia certificato ISO 50001.

In ogni caso non sono ammissibili le spese relative a:

  1. Realizzazione degli interventi di efficientamento energetico suggeriti dalla diagnosi energetica;
  2. Sorveglianza e rinnovo della certificazione di conformità alle norme ISO 50001 del sistema di gestione dell’energia;
  3. Acquisto di terreni, macchinari o beni usati, edifici;
  4. Acquisto di software e di dispositivi hardware;
  5. Consulenze per la presentazione della domanda di contributo;
  6. Servizi per la predisposizione di documentazione diversa dalle diagnosi energetiche o diversa da quella del sistema di gestione dell’energia e relativa certificazione;
  7. Servizi per la realizzazione di diagnosi energetiche o sistemi di gestione dell’energia per siti produttivi non localizzati nel territorio della regione Emilia – Romagna e/o non ammissibili a contributo;
  8. Servizi per la realizzazione di diagnosi energetiche redatte da soggetti diversi dai soggetti elencati all’art. 8, comma 1 del D.Lgs. 102/14, ovvero da società di servizi energetici, esperti in gestione dell’energia, auditor energetici, certificati da organismi accreditati ai sensi dell’art. 8, comma 2 del D.Lgs. 102/14
  9. Qualsiasi tipo di attività di personale dipendente dell’impresa richiedente.

Presentazione delle domande di contributo

Il bando è un bando a sportello aperto dalle ore 10.00 del 10 Aprile 2017 e fino alle ore 17.00 del 30 Giugno 2017.

Possiamo aiutarti. Contattaci.