D. Lgs 231

News

Responsabilità del preposto. Sentenza.

Sentenza n. 20984 del 19 maggio 2016. Il preposto può rispondere per l’infortunio di un lavoratore se non ha adottato le misure di sicurezza previste, ma non se la carenza che ha portato all’evento è addebitabile a un’errata politica aziendale di competenza del datore di lavoro. Chiamata a decidere su di un ricorso presentato da un datore di lavoro che per un infortunio occorso ad un lavoratore nella sua azienda aveva invocato la responsabilità del preposto, la Corte di Cassazione ha sostenuto che il preposto può rispondere per l’infortunio occorso a un lavoratore nel caso in cui lo stesso abbia omesso di adottare delle misure di prevenzione previste dall’azienda ma non anche se l’evento è da far risalire ad una carenza di organizzazione della sicurezza o alla presenza di rischi connessi naturalmente all’esercizio dell’attività aziendale in quanto, in tal caso, la responsabilità per quanto accaduto fa capo invece al datore di lavoro quale primo responsabile delle politiche di gestione della sicurezza dei propri lavoratori e delle scelte di fondo nella gestione generale dei rischi. Fonte: Puntosicuro