D. Lgs 231

News

NUOVI REATI AMBIENTALI E SOCIETARI NEL 231: DA AGGIORNARE ORA I MODELLI

A fine Maggio sono state introdotte massicce e importanti modifiche al decreto legislativo 231/01 a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale di due distinte leggi, entrambe recanti modifiche e integrazioni a tale Decreto e in particolare all’elenco dei cosiddetti “reati- presupposto”, cioè dei reati atti a far scattare la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche. Si tratta dei nuovi delitti contro l’ambiente, sono già dal 29 maggio nel codice penale e nell’art. 25-undecies del D.Lgs.231/01; da metà giugno in vigore le modifiche al 231 in materia di reati societari.   Per i reati ambientali la Legge 22 maggio 2015 n.68 ha introdotto a titolo esemplificativo: -Inquinamento ambientale -Disastro ambientale -Delitti colposi contro l'ambiente -Traffico e abbandono di materiale ad alta radioattività   Inoltre, sono stati inoltre modificati e integrati gli articoli 257 e 260 del decreto legislativo 3 aprile 2006 n.152 e, dopo la parte sesta di tale decreto, è stata aggiunta la “Parte sesta-bis” recante “Disciplina sanzionatoria degli illeciti amministrativi e penali in materia di tutela ambientale”,   Per i reati societari la legge 27 maggio 2015 n. 69 ha previsto a titolo esemplificativo: -Modifiche al reato di false comunicazioni sociali -Introduzione del reato di false comunicazioni sociali con fatti di lieve entità -Introduzione del reato di false comunicazioni sociali delle società quotate   Fonte: puntosicuro