D. Lgs 231

News

Falso in caso di infortunio: favoreggiamento.

Cassazione n. 22253 del 23 luglio.

FAVOREGGIAMENTO PER IL LAVORATORE CHE DICHIARA IL FALSO IN CASO DI INFORTUNIO.

Se il lavoratore mente per proteggere il datore di lavoro ed il RSPP per un infortunio occorso ad un collega, si ravvisa per il lavoratore che rende le dichiarazioni false, il “favoreggiamento”.

E’ il caso accaduto ad un operaio condannato per aver dichiarato il falso alla polizia giudiziaria sulle modalità di svolgimento di un incidente in modo da sviare le indagini (per lesioni personali colpose) a carico, invece, di quelli che erano gli Apicali dell’Azienda.

Ciò secondo la sentenza della Cassazione n. 22253 del 23 luglio/2020.

I Giudici di legittimità hanno confermato la sentenza, ritenendo inammissibile il ricorso e non  considerando affatto che, la difesa, riteneva le dichiarazioni false del lavoratore come fornite per il solo timore di essere licenziato.

 

Dott.ssa Emilia Barbati, Consulente Legale Senior.