Ambiente

News

Albo Nazionale Gestori Ambientali: la scadenza del 1 febbraio.

Il Comitato Nazionale dell'Albo Gestori Ambientali ha definito i nuovi requisiti per l'iscrizione nelle categorie 1, 4 e 5. In particolare segnaliamo che per diverse sottocategorie della cat.1, riguardante la raccolta ed il trasporto di rifiuti urbani, le relative classi d'iscrizione sono definite in base alle quantità di rifiuti annue gestite e non in base al numero di abitanti dei comuni interessati. Queste disposizioni saranno in vigore dal 1° febbraio 2017.   Requisiti per iscrizione nella cat.1 Con questa delibera sono stati in particolare rivisti i requisiti di mezzi e personale necessari per l’iscrizione nella cat.1. Inoltre, sempre per questa categoria, è stata mantenuta la suddivisione in sottocategorie, con i relativi requisiti, con alcune modifiche rispetto alla struttura precedente. Le sottocategorie mantenute sono quelle riguardanti le seguenti attività: a) spazzamento meccanizzato; b) raccolta differenziata, rifiuti ingombranti e raccolta multimateriale (ex tab.1B); c) raccolta differenziata e trasporto di specifiche tipologie di rifiuti urbani (cer 20 01 10, 20 01 11, 20 01 33*, 20 01 34 ecc…) (ex tab. 1-bis); d) raccolta e trasporto di rifiuti vegetali da aree verdi (ex tab.2B); e) trasporto rifiuti urbani da impianti di stoccaggio / centri di raccolta a impianti di recupero o smaltimento (ex tab.3B); mentre sono state inserite le seguenti nuove sottocategorie: f) raccolta e trasporto di rifiuti urbani nelle aree portuali; g) raccolta e trasporto di rifiuti giacenti sulle strade extraurbane e sulle autostrade; h) raccolta e trasporto di rifiuti abbandonati sulle spiagge marittime e lacuali e sulle rive dei corsi d’acqua.   Tra le principali novità: - per l’iscrizione nella cat.1 – raccolta e trasporto di rifiuti urbani e nella sottocategoria a) (spazzamento meccanizzato), l’ammontare minimo di personale è già indicato e non è più necessario calcolarlo tramite formule; - in tutte le sottocategorie la dotazione minima di veicoli è individuata come portata utile complessiva e non in numero di veicoli: solo nelle sottocategorie g) ed h) occorre rispettare entrambi i parametri; - nelle sottocategorie d), e), f), g) ed h) le relative classi sono individuate in base ai quantitativi annui massimi gestibili di rifiuti e non in base alla popolazione servita.   Requisiti per iscrizione nelle cat.4 e 5 Per quanto riguarda i requisiti per l’iscrizione nelle categorie 4 e 5, la principale novità riguarda l’individuazione dei veicoli necessari, definiti ora in base alla portata utile complessiva e non più in base alla massa massima complessiva.   Capacità finanziaria In merito al requisito di capacità finanziaria, per tutte le categorie sono stati mantenuti gli importi minimi di 9.000 € per il primo veicolo e di 5.000 € per ogni veicolo successivo.   Iscrizioni attive e domande presentate entro il 1/2/2017 Le iscrizioni nelle cat.1, 4 e 5 effettuate entro il 1° febbraio 2017 rimangono valide ed efficaci fino alla loro scadenza. Pertanto solo al momento del loro rinnovo dovrà essere verificato il rispetto dei nuovi requisiti. Restano valide anche le domande presentate entro tale data.   Fonte: puntosicuro